Il re dei venti

Lyrics: Il re dei venti

Spira sui mari e sopra i continenti
Ora acclamate tutti quanti il nuovo re dei venti
Figli di Eos e Astreo, lui scelto da Zeus
Che lo volle come re perché potesse contenerli
Spiravan liberi simili lì alle origini
Li mise dentro un otre nelle grotte di Lipari
È lì che Zeus pose Eolo ? re dell'isola
Che ne vegliasse in Gea la forza mortifera
E quando il nuovo re ne liberava il soffio
Quattro venti: Euro, Zefiro, Borea ed Ostro
Correva forte ai bordi delle scogliere
Sul bastone del Tritone della torre del vento d'Atene
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
è giunto il nuovo che
Muove nuovi venti e le correnti a sè
Tu senti il nome in ogni dove
Nord, sud, ovest, est
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
Muove le correnti a nord, sud ovest, est
Non so come man
Ma lui comanda l'aria
Arriva da Levante e cavalca masse d'aria compatte
Peana all'aurora, offerta corale al salvatore di Sparta
Euro emana ghiaccio e fuoco
Il suo moto è un'iperbole
La sua ira crea trombe marine all'ombra delle Colonne d'Ercole
Immagini di un tempo remoto
Un giovane alato e barbuto
Ora è conosciuto come Apeliote, poi Levante e infine Volturno
Turbinio al passaggio
Forgia il paesaggio, scava vallate, emerge nel raggio
Tra il solstizio invernale e il solstizio d'estate
Come una leggera bava di vento che diventa brezza
Un alito freddo sferza le cime prima di un temporale
Raffiche e vortici, venti ostici sferzan la corteccia
Ora osserva la burrasca forte trasformarsi in fortunale
Con un soffio lungo e caldo
Corre le vie dell'ovest
Come un alito calmo e candido
Una carezza di Giove
Là dove i fiori abitano aprono il bavero e diventan viole
Commuove i salici acquatici abbagliati dal sole
E come un pittore dona colore ai filari di viti e ai frutteti
Inebria il riposo del pastore sotto castani ed abeti
Zefiro danza come l'aurora sui petali bianchi dei roseti
Di due corsie ne fu il creatore furia di Achille e i maratoneti
E da Ponente spinse le vele dei curiosi navigatori
I quali senza cautela aprirono l'otre cercando tesori
Ma i fratelli di Zefiro di ben altra natura
Spinsero lo scafo lontano da Itaca in piena sventura
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
è giunto il nuovo che
Muove nuovi venti e le correnti a sè
Tu senti il nome in ogni dove
Nord, sud, ovest, est
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
Muove le correnti a nord, sud, ovest, est
Non so come man
Ma lui comanda l'aria
Pronti allo scontro coi vortici, colpi alle tempie
Giunge dal nord, ha due volti enormi e la chioma fluente
Ha una coda furente con cui frusta valli e mari, guadi e vulcani
Porta abbagli agli umani, li fa uscire di mente
Celebrato con fuochi, tori ed offerte
Con giochi e con feste
Generò una gens di puledri con le giumente
E queste correvano così forte, capo così forte
Da non schiacciare al passaggio neanche le spighe di grano e la felce
Quando giunge Borea qua tremano i porti
Crepano i monti, cedono i molti, e non gli sfugge niente
Qua lo chiamano lo stesso soffio di Dio, la scossa da Dio
Per come disperse per sempre le stesse flotte di Serse
Inclusionato nell'otre e da Eolo nascosto
Nelle grotte delle isole Eolie, Titano avamposto
Figlio delle rotte più esposte pitta i cieli d'inchiostro
Austro l'austero vento del sud, noto come Ostro
Ne scorge il volto tra gli involti di nubi a cumuli
Un vecchio pregno d'acqua che soffia scoppi di lampi lucidi
Giunge con gocce che sembran proiettili
Trapassa le vele lasciandone strappi di lembi laceri
Gonfia la faccia per soffiare più forte
Spingendo le flotte, rompendole contro le rocce
Porta morte sulle coste più esposte oltre le rotte navali
La più grande tempesta delle tempeste sui mari
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
è giunto il nuovo che
Muove nuovi venti e le correnti a sè
Tu senti il nome in ogni dove
Nord, sud, ovest, est
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
Muove le correnti a nord, sud, ovest, est
Non so come man
Ma lui comanda l'aria
Nord-sud sud-est non c'è merito
Viaggia in ostaggio l'ago magnetico
Sud-ovest, sudore silenzi
Quattro quadranti, rosa dei venti
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
è giunto il nuovo che
Muove nuovi venti e le correnti a sè
Tu senti il nome in ogni dove
Nord, sud, ovest, est
Muove masse d'aria
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo re
è giunto il nuovo man
Muove le correnti a nord, sud, ovest, est
Non so come man
Ma lui comanda l'aria
See More Less More

Other Audio

4 Atti

Marzo 10, 2022

A Pagare e Morire…

Marzo 3, 2022

A.A.A. qualcuno cercasi

Febbraio 15, 2022

Other Video

100 Pecore e 1 Montone

Agosto 18, 2018

13 Buone Ragioni

Settembre 8, 2020

21-12-12

Ottobre 8, 2020

Leave Your Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *